Weekend speciali

Home  :  Esperienze  :  Weekend speciali  :   Weekend di birdwatching

Weekend di birdwatching

Sabato
Escursione lungo il Po di Maistra, il ramo più piccolo del Delta che porta nel nome il ricordo dei fasti di tempi andati, quando era il ramo principale, ovvero quello maestro. Partendo da Porto Levante si entra nella cosiddetta “via delle valli”, una strada panoramica che corre tra le valli da pesca, peculiarità ambientale e paesaggistica unica dell’Altoadriatico. Si tratta di bacini gestiti dall’uomo per ricreare condizioni analoghe a quelle di una laguna naturale, allo scopo di allevare branzini, orate ed anguille e di attrarre uccelli per scopi venatori. In questi bellissimi ambienti si osservano facilmente i fenicotteri, ma sono numerose anche altre specie svernanti, come il fischione, l’alzavola, il mestolone, numerosi limicoli, aironi e molto altro. Dopo aver costeggiato alcuni specchi d’acqua lagunari, la strada si avvia verso l’entroterra, seguendo il Po di Maistra, uno dei siti più selvaggi del Delta, all’interno del quale troviamo i dormitori più importanti del Mediterraneo di cormorani e dei rari marangoni minori. Negli anni scorsi, anche alcune specie di aquila, come l’aquila imperiale, l’aquila di mare e l’aquila anatraia maggiore, provenienti dall’estrema Siberia, hanno eletto questi luoghi quali siti di svernamento. Nel pomeriggio, dopo la pausa per il pranzo, ci si imbarca da Ca’ Tiepolo sul pontone, imbarcazione a fondo piatto che naviga anche in pochi centimetri d’acqua, consentendo di apprezzare al meglio ambiente, territorio e avifauna. Questo mezzo permette di seguire il corso del Po di Maistra, all’interno di un paesaggio affascinante e suggestivo. La navigazione dura circa 2 ore.

Domenica
Escursione lungo la Sacca degli Scardovari, partendo da Porto Barricata, alle foci del Po di Tolle, si arriva presso le foci del Po di Gnocca, dove si aprono i canneti del Bacucco. La Sacca degli Scardovari è la più vasta laguna costiera del Delta del Po, il cui argine a mare è anche una strada panoramica rialzata che consente di dominare tutto il paesaggio circostante, in un’ottica di grande fascino. È famosa per essere utilizzata dall’uomo per l’allevamento di vongole e mitili. Ma in questo ampio bacino vivono anche una grande quantità di rari uccelli acquatici che svernano, come il marangone dal ciuffo, il voltapietre e la beccaccia di mare. Vi è inoltre la concreta possibilità di avvistare anche rari visitatori dall’estremo nord, come la strolaga minore, la strolaga mezzana e lo smergo minore, solo per citarne alcuni. Circa a metà del percorso si visita a piedi l’Oasi di Ca’ Mello, paleoalveo fluviale dominato da acque dolci che creano una pregevole discontinuità con l’ambiente circostante. Qui sostano numerose specie di Passeriformi di canneto, aironi di varie specie, come pure molti rapaci. Dopo la pausa per il pranzo, la giornata prosegue con un’escursione in barca di piccola stazza presso la foce del Po di Gnocca, dove è meraviglioso perdersi nel dedalo di canneti che caratterizzano questo sito. Le specie di avifauna che qui si avvistano sono legate ad aree di questo genere, e sono il falco di palude, anatidi vari, e molto altro. La navigazione parte dalla loc. di Santa Giulia e ha una durata di circa 2 ore.

Quota di partecipazione: € 115,00
La quota comprende:
-1 pernotto con colazione presso il Rifugio al Paesin a Santa Giustina di Mesola;
-1 cena presso l’Osteria del Delta;
-guida esperta di Birdwatching per le due giornate;
-2 escursioni in barca

Offerta valida per minimo 10 partecipanti

 

 

Richiedi info

Compila il form sottostante, ti risponderemo entro breve tempo. Tutti i campi sono obbligatori.

Cosa vedere

I luoghi da non perdere

La nostra ospitalità

Le strutture ricettive nel Parco del Delta del Po

Aqua SRL
Via Romea Comunale, 277/A - 45019 Taglio di Po (RO) - Tel. +39 0426 662304 - Fax +39 0426 661180 - E-mail: info@aqua-deltadelpo.com - P.IVA: 01200790291